Mapei nella classifica delle aziende più sostenibili d'ItaliaLo conferma uno studio dell'Istituto Tedesco di Qualità e Finanza





Mapei è la Green Star della sostenibilità 2021. La multinazionale milanese operativa nel settore della produzione di materiali chimici per l'edilizia risulta tra le 200 aziende italiane più sostenibili. A dirlo è
uno studio condotto dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza – ITQF, in collaborazione con l’Istituto per il Management e la Ricerca Economica IMWF di Amburgo e Affari & Finanza de La Repubblica.

"Attraverso la ricerca e l’innovazione Mapei vuole contribuire a un’edilizia sempre più attenta all’ambiente e alla salute degli utilizzatori - afferma Mikaela Decio, Corporate Environmental Sustainability Manager di Mapei -. Crediamo, infatti, che allungare il ciclo di vita degli edifici e delle infrastrutture esistenti sia la strategia vincente per consumare meno risorse e produrre meno rifiuti in discarica. Il nostro impegno nel sociale si traduce in un sostegno concreto alle comunità in cui siamo attivi con iniziative sportive, culturali e di solidarietà. Ricevere questo sigillo è un riconoscimento di quanto fatto e uno stimolo a proseguire su questo percorso affinché si possano realizzare risultati sempre più significativi per la società e l’ambiente".

L’indagine è stata condotta avvalendosi della metodologia del social listening, ha indagato quasi 1 milione di parole chiave negli ambiti tecnologia, innovazione, sostenibilità ecologica, green economy e sostenibilità sociale, attribuite a circa 2.000 aziende e rintracciate da un database di 438 milioni di fonti online nell’arco del 2020, tra cui portali, siti, blog, forum, social media, comunicati stampa. La valutazione del sentiment e della copertura hanno permesso di attribuire il punteggio e stilare la classifica.

Partner