casa editrice la fiaccola



NextChem lancia MyRechemicalUna nuova realtà italiana dedicata alla tecnologia “Waste to Chemical”


Dopo il lancio del marchio MyReplastTMper, tecnologia di Upcycling delle plastiche riciclabili, la società di Maire Tecnimont, NextChem allarga i suoi orizzonti abbracciando sempre di più il concetto di economia circolare. È cosi che dà vita a MyRechemical, una nuova realtà dedicata alla valorizzazione chimica delle plastiche non riciclabili e ai processi “Waste to Chemical”. Amministratore delegato di MyRechemical è l’Ing. Giacomo Rispoli, già responsabile del Waste to Chemical in NextChem, nonché noto per la sua esperienza nel settore Oil&Gas e delle tecnologie per l’industria e la transizione energetica.
Il portafoglio tecnologico di MyRechemical consente la produzione di diversi prodotti chimici e carburanti circolari, a basso impatto carbonico e alto valore aggiunto. La piattaforma è frutto di un lavoro di integrazione tra diverse tecnologie, alcune proprietarie e altre per le quali la società ha accordi di licensing. Il processo consiste nella conversione chimica del carbonio e dell’idrogeno contenuti nei rifiuti (plasmix, CSS, frazione secca) mediante ossidazione parziale e successiva purificazione, da cui si ottiene un gas di sintesi a basso contenuto carbonico, in grado di essere convertito, con opportune estensioni di processo, in idrogeno, metanolo, etanolo e derivati, prodotti a più basso tenore di carbonio rispetto a quelli da fonti fossili.
"Grazie a MyRechemical, NextChem propone una piattaforma concreta e immediatamente cantierabile per la riconversione di siti industriali tradizionali mediante la chimica verde. La grande disponibilità di rifiuti solidi urbani e plastiche non riciclabili li rende un “Nuovo Petrolio” che va valorizzato. Grazie alla nostra ingegneria nella chimica dei rifiuti, è possibile ricreare la chimica del carbonio senza più partire da idrocarburi" ha commentato Pierroberto Folgiero, CEO di NextChem e del Gruppo Maire Tecnimont.

Partner