Il nuovo trituratore monorotore, introdotto da Ecotec Solution In esclusiva per l'Italia





Operare nel settore trattamento e riciclaggio rifiuti non è semplice. E spesso, a fare la differenza, sono tecnologie e soluzioni – adatte a specifici campi di applicazione - che devono essere performative e rispondere ad esigenze produttive ben precise. Grazie alla collaborazione tra l’altoatesina Ecotec Solution e la polacca Pronar, arriva in Italia la macchina monorotore a rotazione lenta per la lavorazione di verde, legnami di scarto, compost, biomassa, plastica, pellicole e molto altro.
"Il marchio Pronar convince per le elevate prestazioni, la componentistica di alta quali ta e l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Essendo un’azienda in costante movimento e che presta molta attenzione alle esigenze dei clienti, e sempre in grado di portare innovazione, sia trovando soluzioni più performanti per le macchine esistenti, sia espandendo la propria linea inserendo nuovi modelli", ha dichiarato Martin Mairhofer, Managing Director di Ecotec Solution. E PRONAR MRW 1.300 è il nome del nuovo gioiellino che è stato sviluppato e testato presso il Centro di Ricerca e Sviluppo Pronar, con prove dei diversi componenti e relative simulazioni sul funzionamento per garantirne un esercizio sicuro.

(descrizione)

La tecnologia è ovviamente al top: il rotore in acciaio ad alta resistenza di lunghezza pari a 3 metri, viene prodotto utilizzando la tecnica del taglio a getto d’acqua, che garantisce un’elevata resistenza su tutta la sezione trasversale dello stesso. Inoltre il rotore standard è caratterizzato da 42 coltelli e da un sistema che ne consente la sostituzione facile e veloce.
Un contropettine regolabile permette di regolare la pezzatura del materiale in uscita ma anche di scartare materiali di grandi dimensioni e intriturabili, proteggendo il trituratore da eventuali danni.
Come richiesto dagli operatori del settore, occhi puntati anche sulla sostenibilità ambientale. Montato di serie, si trova un sistema di inversione elettrica che consente di ruotare il rotore in qualsiasi direzione senza avviare il motore a combustione, ma anche di rimuovere eventuali ostruzioni che bloccano e rallentano il processo di lavorazione. Ed il motore Volvo Penta da 550 CV, unitamente alla trasmissione diretta dal motore al rotore, permette di limitare il consumo di carburante. Mentre a protezione del motore, trasmissione, rotore e coltelli, il sistema utilizza una frizione idrocinetica che assorbe gli urti generati nel gruppo di trasmissione. Stiamo parlando insomma di un trituratore green di tutto rispetto, grazie sia all’impiego di motori conformi agli attuali standard in termini di emissioni, che ad un design ad hoc che contribuisce a limitarne l’inquinamento acustico durante l’esercizio.

Lavoro agevolato e sicuro

Il modello MRW 1.300 si trasporta facilmente, velocemente (sino ad una velocità di 100 km/h) e senza l’utilizzo di equipaggiamenti speciali o la necessità di richiedere permessi, grazie al telaio gommato su cui è montato. È dotato di ABS e controllo di trazione che contribuiscono, senza dubbio, al miglioramento in termini di sicurezza.
Anche il comfort e la sicurezza dell’operatore per Pronar hanno una valenza importante: il sistema di lubrificazione centralizzata - che agevola la corretta lubrificazione dei componenti principali – in aggiunta al sistema per la pulizia automatica del radiatore – che consente di evitare il surriscaldamento in condizioni di lavoro polverose – contribuiscono al rispetto di una sostenibilità sociale.

Partner