casa editrice la fiaccola



Al lavoro conviviamo con il Coronavirus? La risposta nel test di Sersys AmbienteIn 48 ore sono analizzati i tamponi di superfici e condotte dell'aria


Due giorni (48 ore) per scoprire, attraverso una nuova procedura di analisi firmata Sersys Ambiente, se negli ambienti di lavoro stiamo convivendo con il Coronavirus (Covid-19).

Il test sviluppato nei laboratori dell'azienda piemontese consente di rilevare la presenza degli agenti patogeni sulle superfici, con riguardo a quelle con un'alta frequenza di contatto (come maniglie, tastiere del computer, telefoni cellulari, macchinette del caffè, pulsanti degli ascensori, terminali POS e carrelli per la spesa), oltre che nei sistemi di aerazione/condizionamento.

(descrizione)Il grado di sicurezza microbiologica degli spazi dedicati all'attività professionale può essere analizzato in vari contesti produttivi, dalle aziende ai supermercati. Per un market di circa mille quadrati di estensione si stimano necessari almeno 50 tamponi, eseguiti direttamente dai tecnici di Sersys Ambiente. La modalità di indagine adottata è quella della reazione a catena della polimerasi inversa (in inglese Reverse Transcriptase-Polymerase Chain Reaction o RT-PCR).

Il Coronavirus riesce a sopravvivere fino a circa 4 ore sulle superfici in rame, fino a 24 sul cartone e fino a 3 giorni su plastica e acciaio. Dipende infatti tutto dalla caratteristiche proprie del materiale, dal loro grado di porosità e quindi dalla capacità che hanno di assorbire le goccioline legate al respiro degli infettati, disperse attraverso tosse, starnuti, saliva e fatte circolare circolare in virtù di contatti diretti personali o delle parti contaminate con bocca/naso/occhi.

Marco Steardo, Amministratore Delegato di Sersys Ambiente, ha sottolineato che "la diffusione del Covid-19 rende oggi ancora più necessario il controllo periodico [...]  al fine di favorire la massima protezione della salute dei lavoratori e garantire una più completa prevenzione dall’inquinamento chimico, fisico e microbiologico".

Il cattivo stato igienico delle superfici di lavoro e degli impianti di trattamento dell’aria e ventilazione può tra l'altro innescare un incremento delle polveri sottili negli ambienti dove si porta avanti la propria attività professionale, aumento responsabile, a propria volta, di un pericolo di veicolazione e amplificazione della diffusione del virus contro cui sono tuttavia pronti a scendere in campo il personale qualificato e la strumentazione avanzata in dotazione all'azienda con sede a Rivoli (TO). 

I servizi proposti da Sersys Ambiente, realtà specializzata nell'offerta di soluzioni per la gestione rifiuti, le analisi, le progettazioni ambientali, le bonifiche e le pulizie tecniche industriali, riguardano:

  • disinfezione e sanificazione delle parti interessate;
  • cura/aggiornamento della valutazione del rischio biologico;
  • formazione del personale aziendale sulla gestione e prevenzione del pericolo di cui sopra;
  • supporto al cliente per identificare i punti più importanti da mantenere monitorati.

Partner