Waste n. 10 Febbraio 2020

Waste n. 10 Febbraio 2020

Con la comparsa di 'economia circolare' tra le tematiche fisse del programma editoriale, il numero ritorna sul tema della riduzione dei rifiuti irrecuperabili e sulla necessità, per l'Italia, di attrezzarsi per sostituire gli impianti waste-to-energy se il nostro Paese non vuole trovarsi nella condizione di dover aprire nuove discariche. 

Ricorso alla tecnologia e previsioni sulle modalità/quantità di riutilizzo di tutte le componenti utilizzate per un dato prodotto - specialmente quelli a vita più breve o potenzialmente a maggiore impatto - sono due strade su cui ragionare e da percorrere.

Si prenda ad esempio la storia di copertina, dove si parla di riportare il nylon delle reti da pesca alla forma non polimerizzata in vista di un suo impiego nel campo della moda. Non ci credete? Beh, Prada vi ha guardato per borse fashion. 

Ultimi numeri pubblicati

Waste n. 28 dicembre 2023

Waste n. 28 dicembre 2023

Alga Mater PFAS, indispensabili ma tossici? In medio stat virtus Italia e riciclo. Parla Chicco Testa, presidente Assoambiente  

Waste n. 27 ottobre 2023

Waste n. 27 ottobre 2023

Ecomondo, ci siamo!   In esclusiva l’intervista a Ramonda, ad Herambiente   “Materials as a service”come prodotti e strategie

Waste n. 26 luglio 2023

Waste n. 26 luglio 2023

Progetto Supra, anche i dpi hanno una seconda vita Desalinizzazione: criticità e potenzialità delle salamoie